Le batterie delle auto elettriche vengono smaltite e riciclate attraverso diversi processi, a seconda del loro stato e della loro composizione. Esistono due opzioni principali: il riuso o il recupero dei materiali. Il riuso consiste nell’impiegare le batterie esauste per altre applicazioni che richiedono una capacità residua inferiore, come l’accumulo di energia domestica o industriale. Questa soluzione permette di prolungare la vita utile delle batterie e di ridurre i costi di smaltimento.
Il recupero dei materiali invece consiste nel separare e riciclare le componenti delle batterie, come il litio, il cobalto, il nichel, l’alluminio e il rame. Questa soluzione permette di recuperare le terre rare, che sono materiali preziosi e scarsamente disponibili, e di evitare la contaminazione ambientale da parte degli elementi inquinanti.